BUONA PRESTAZIONE, AD ALBINIA POTEVAMO VINCERE

10-02-2016 21:45 -

PIOMBINO. Un buon pareggio che allunga il trend positivo, ma che non permette ancora di uscire dalla zona calda del girone. Il Piombino torna a casa dalla trasferta sul campo dell’Albinia con un pari (2-2) che continua a muovere la classifica portando punti preziosi nella corsa finale alla salvezza, possibilmente senza dover passare dai play out. Ancora una volta, tuttavia, i nerazzurri hanno rischiato di vincere, mancando di poco l’opportunità di dare un’importante scossa alla propria situazione, ancora compromessa, nonostante il buon avvio del girone di ritorno. Al gol di Rosati nei primissimi minuti (complice un’incertezza difensiva dei piombinesi), Pellegrini e Catalano avevano portato in vantaggio la squadra allenata da Tiziano Di Tonno, prima di cedere al definitivo pareggio in avvio di ripresa. «È stata una gara complicata, iniziata nel peggiore dei modi – commenta il tecnico nerazzurro – Siamo infatti andati subito sotto su un infortunio difensivo, cominciando il match con un pesante handicap. Inoltre, la partita è stata condizionata molto dal forte vento, ma i ragazzi sono stati bravi a mettere in campo una reazione tale da rimettere in parità il risultato, per poi passare addirittura in vantaggio». «Una reazione lucida e organizzata – prosegue mister Di Tonno – Nella ripresa sapevamo di dover resistere ai primi minuti di fronte all’eventuale spinta dell’Albinia; così è stato e purtroppo abbiamo subito il 2-2 su punizione». Se tuttavia Di Tonno, alla vigilia della gara, avevano sollecitato una convinzione maggiore nel provare a vincere determinate gara, aspetto che era mancato ad esempio negli ultimi due pareggi, stavolta il tecnico è soddisfatto: «Dopo il pari abbiamo avuto una nuova reazione importante – afferma Di Tonno – Abbiamo creato altre occasioni, e il portiere rivale è stato bravo a negarci la rete. A ogni modo, la prestazione c’è stata e sono contento. La classifica è più o meno la stessa, avendo quasi tutte le altre concorrenti pareggiato
a loro volta. Resta comunque la striscia positiva che nel girone di ritorno ci mette dietro soltanto alla capolista Camaiore». E proprio la prima della classe arriverà domenica prossima allo stadio Magona di Piombino, per una sfida che si preannuncia caldissima.

Fonte: Il Tirreno