UN EUROGOL DI PIRONE SALVA IL PIOMBINO

09-10-2016 22:54 -

PIOMBINO. Un eurogol di Pirone salva i nerazzurri che, in casa, pareggiano 2-2 con il San Marco Avenza.
I padroni di casa, andati in vantaggio nei primi minuti di gara, subiscono a cavallo tra fine primo tempo e inizio ripresa la rimonta dei carraresi. Nel finale il Piombino si salva per un soffio, evitando la seconda sconfitta consecutiva (dopo lo stop di Camaiore di sette giorni prima) in campionato.
Al 9´ i locali segnano con Catalano che raccoglie il pallone al limite dell´area, controlla e piazza alla sinistra di Agnesini per l´1-0 del Piombino. Il gol distende la squadra di mister Miano, che gioca con fluidità e sfiora il raddoppio in varie occasioni. Ma al 34´ gli ospiti concretizzano la prima vera palla gol creata, realizzando il calcio di rigore concesso dal direttore di gara per fallo di Alessandro Luci su Pennucci. Dal dischetto va Benassi che non sbaglia.
Il pareggio irrigidisce i piombinesi che a inizio ripresa subiscono addirittura il raddoppio avversario: al 2´ cross dalla sinistra (Alessandro Luci si lascia sfuggire il diretto rivale) in area dove il giovanissimo Bedini (classe 1999) arriva per primo e infila il 2-1. Il San Marco Avenza rischia il pareggio al 13´ (traversa di Papa), poi sembra poter controllare la gara con tranquillità di fronte a un Piombino incapace di reagire. Il colpo di coda dei nerazzurri, tuttavia,
arriva al 31´. Una prodezza di Pirone (tiro in rovesciata) riporta in equilibrio il risultato. Alla fine i nerazzurri potrebbero anche vincere, ma in pieno recupero Pellegrini dal limite pecca di egoismo e conclude debolmente, invece di preferire l´assist a Pirone, solissimo in area.
Domenica prossima trasferta a Gambassi Terme




Fonte: Il Tirreno