ECCELLENZA: PIOMBINO DELUDE AL MAGONA. IL CENAIA VINCE 1-0

23-10-2016 23:24 -

Il Piombino cede al Cenaia 1-0, rimanda ancora il primo appuntamento stagionale con la vittoria e adesso la classifica inizia ad essere preoccupante. I pisani, che hanno tenuto molto bene il campo vincono concretizzando l´unica vera occasione concessa dalla nostra difesa.
Miano, squalificato, schiera il tridente Pellegrini, Papa e Pirone ma, nonostante la voglia di far bene l´attacco nerazzurro si vede molto poco: ritmo troppo basso e squadra incapace di innescare le punte in modo efficace. Il Cenaia, oggi in casacca arancione, controlla la gara senza troppi affanni rischiando solamente in chiusura di frazione quando una perfetta incornata di Pirone si infrange sulla traversa strozzando l´urlo di gioia dei tifosi di casa.
Nella ripresa l´Atletico parte meglio e prova a spingere di più e, soprattutto dalla fascia destra presidiata da Serri, crea qualche pericolo alla retroguardia del Cenaia. Il portiere ospite sbaglia l´uscita bassa ma riesce ad abbrancare la sfera prima che superi la linea di porta, Pellegrini colpisce di testa mancando di poco il bersaglio: lo imita poco dopo Pirone con una girata da centro area ma il pallone termina alto sulla traversa. Al 15´ Pellegrini, si invola sulla destra, entra in area e la mette al centro per l´accorrente Pirone che, stretto tra due avversari finisce giù ma l´arbitro lo ammonisce per simulazione tra le proteste dei tifosi nerazzurri. A metà secondo tempo Catalano e Rocchiccioli prendono il posto di Papa e Serri ma la manovra del Piombino non migliora affidandosi spesso a lanci lunghi nella speranza di imbeccare una delle punte ma, quasi sempre, la difesa ospite ha la meglio.
Il Piombino tira un pò il fiato e il Cenaia prova ad approfittare delle ripartenze: da una punizione molto contestata sulla nostra tre quarti nasce la rete decisiva. Palla messa in mezzo, prolungata dalla nostra difesa, ma il contro cross verso il secondo palo viene solamente sfiorato da Rizzato e un giocatore arancioverde, di testa, riesce a servire Pellegrini (ahimè quello sbagliato...) che in rovesciata porta in vantaggio gli ospiti nell´incredulità generale.
Pochi minuti dopo Pellegrini si accentra palla al piede e lascia partire un gran sinistro dal limite che accarezza l´incrocio dei pali sfiorando il pareggio. E´ l´occasione più grande per i nerazzurri che nel finale creano qualche mischia ma la difesa riesce comunque a liberare, anche se a volte con affanno, la propria area di rigore.
Al fischio finale è grande la delusione di giocatori e tifoseria. C´è davvero bisogno di migliorare sul piano del gioco a centrocampo perchè molto spesso gli attaccanti sembrano troppo isolati, ma anche migliorare sull´intensità e sulla concentrazione. Da adesso non si può più sbagliare, a cominciare dallo scontro diretto di domenica prossima contro un Pietrasanta alla pari in classifica reduce da 5 pareggi in fila e ancora a secco di vittorie.
ML


Fonte: A. Piombino