JUNIORES TORNANO NEL BARATRO: URBINO T. VINCE 5-1

06-11-2016 10:36 -

Dopo il pessimo avvio di campionato, le ultime brillanti prestazioni dei nostri juniores Elite avevano illuso che la squadra nerazzurra avesse intrapreso un deciso cambio di rotta e che fosse iniziata davvero la nostra stagione.
Contro l´Urbino Taccola poteva essere un´ottima occasione per confermare i recenti progressi ed invece l´Atletico visto in campo ad Uliveto Terme è apparso quello di qualche settimana fa, svogliato, distratto e incapace di reagire alla prima difficoltà.
I padroni di casa vogliono i tre punti e cercano di spingere ma i nerazzurri tengono abbastanza bene finchè un grossolano errore difensivo spiana la strada all´Urbino che passa in vantaggio con Cardini a metà primo tempo. I nostri tentano di reagire ma costruiscono poco o nulla e, poco prima dell´intervallo, un´altra indecisione della retroguardia consente a Castellini di raddoppiare.
Nella ripresa subito un calcio di rigore a favore dei biancorossi che Gueye trasforma per il 3-0 provvisorio. Partita praticamente chiusa ma l´Atletico tira fuori risorse inaspettate e gioca finalmente bene arrivando anche al gol (al 25´) grazie a Cantagalli che mette in rete un cross di Di Sacco.
Nel nostro momento migliore l´arbitro espelle Sulejmani, i nerazzurri perdono la testa e dilaga il nervosismo. Con i piombinesi allo sbando i padroni di casa vanno ancora in rete due volte: 85´ Consani e 90´ Mirigliani su rigore, con conseguente espulsione di Cecchini.
L´Atletico finisce in 9 e con un passivo ancora una volta pesante. Siamo convinti che questo gruppo abbia delle potenzialità e bisogna capire al più presto cosa fare per evitare che questa stagione diventi un vero e proprio calvario

ATL.PIOMBINO: De Domenico, Nocerino, Sulejmani, Cecchini, Bezzini, Melani, Serini, Barbieri, Ricca, Barozzi, Cantagalli. A disp.: Giannoni, Franceschi, Dragaj, Pistolesi, Fontana, Bertini, Di Sacco. All.: Sandro Marsili.
RETI: 20´ Cardini, 45´ Castellini, 51´ rig. Gueye, 70´ Cantagalli, 85´ Consani, 90´ rig. Miriglaini.



Fonte: A. Piombino