IL PIOMBINO VINCE E VOLA A -4 DALLA CAPOLISTA SERAVEZZA

26-02-2017 22:29 -

Giornata speciale, quella di domenica 26, per i nerazzurri del Piombino, con una dose doppia di applausi (prima in piazza, poi allo stadio) e altri tre punti che impediscono qualunque tentativo di restare coi piedi per terra.
Cominciamo dall´inizio, dalla nuova iniziativa lanciata dall´allenatore Sebastiano Miano e dal preparatore atletico Andrea Del Gaudio: il prepartita in mezzo alla gente. Stamani (domenica 26) alle 10,30 la squadra è uscita dal Magona e si è incamminata verso piazza Gramsci. Qui ha sostenuto una mezz´ora di stretching ed esercizi leggeri, il cosiddetto "risveglio muscolare".
Un´abitudine finora rimasta tra le mura degli impianti sportivi e che invece d´ora in poi, in occasione delle partite casalinghe, il Piombino condividerà con gli sportivi. In mezzo alla gente, quindi. E la gente ha apprezzato. Fatticcioni e compagni sono stati accolti da un lungo applauso, poi si sono messi a sudicchiare. Sorrisi, battute, ma anche concentrazione. Molti curiosi si sono fermati a osservare. Altri erano già lì in attesa.
Perché questa squadra piace, ispira simpatia e affetto. E poi vince. Gli applausi di piazza Gramsci sono stati solo un antipasto di quelli che i nerazzurri si sono conquistati al Magona.
Un Magona con più gente del solito, uno stadio incerottato ma vivo, con il fuoco pronto a divampare sotto la cenere. Sul campo, il Piombino ha battuto 1-0 il Pietrasanta, con un gol di segna-sempre-lui Pellegrini. Un´altra vittoria, insomma, stavolta tanto sofferta quanto ostinatamente voluta.
Non è stata una bella partita dal lato tecnico, lo è stata da quello della tensione agonistica. Il Pietrasanta, già battuto proprio un anno fa al Magona (era il 21 febbraio) quando si presentò da capolista, stavolta arrivava dal basso del penultimo posto ma anche da un periodo di grande forma e da una striscia di sei risultati positivi. E in campo si è dimostrato un team arcigno, compatto, pericoloso.
Il Piombino è riuscito a cavarci le gambe e tre punti che fanno sognare sempre di più. L´ex capolista Roselle infatti è stata sconfitta negli ultimi minuti a San Gimignano e ora i punti di distacco dai maremmani sono 3. E domenica prossima c´è proprio Roselle-Piombino.
La nuova capolista è il Seravezza, che ha vinto 3-1 a Cecina. L´attico della classifica attuale è il seguente: Seravezza 50 punti, Roselle 49, Piombino 46. Mancano sette giornate alla fine del campionato e tutto può ancora succedere.
ATLETICO PIOMBINO: Rizzato, Luci A., Quarta, Gherardini, Fatticcioni, Rocchiccioli T., Poggi, Giudici, Papa, Pellegrini, Rocchiccioli I. A disp.: Favilli, Nocerino, Pistolesi, Serri, Del Gratta, Catalano, Barozzi

di A.De Gregorio


Fonte: Il Tirreno