PIOMBINO ALL´ASSALTO MA IL ROSELLE RESISTE IN 10

05-03-2017 21:51 -

Termina 0-0 lo scontro di alta classifica tra Roselle e Atletico Piombino e il risultato sta stretto ai nerazzurri, con moltissimi tifosi al seguito e autori di una prestazione generosa anche se con il rammarico di non aver trovato il gol con gli avversari costretti in 10 per 60 minuti.
Su un terreno di gioco piccolo e in brutte condizioni, i ragazzi di Miano affrontano la gara decisi a portare via l´intera posta e aggrediscono subito i biancocelesti che spesso devono ricorrere al fallo per interrompere le trame di gioco dei nerazzurri che comunque si rendono pericolosi in almeno un paio di occasioni. Con il Piombino padrone del campo, al 25´ Consonni, dopo tre interventi duri nel giro di pochi minuti, viene espulso per doppio giallo e lascia il terreno di gioco beccato dal pubblico di parte piombinese. La gara sembra mettersi in discesa ma il Roselle ha una reazione d´orgoglio e i due bomber Vento e Nieto spaventano la retroguardia ospite con due rapide ripartenze tanto che il Piombino arretra il baricentro.
Nel finale di frazione però torna a spingere soprattutto sulla sinistra dove Quarta e Rocchiccioli sembrano poter fare molto male alla difesa biancoceleste ma collezioniamo solamente qualche corner e alcuni tiri dalla distanza che non centrano il bersaglio. La palla gol migliore capita sui piedi di Tommaso Rocchiccioli ma il suo tiro a giro finisce poco distante dal sette della porta difesa da Di Roberto.
Nella ripresa l´Atletico costringe il Roselle nella propria metà campo ma gli spazi sono quasi sempre ben presidiati dall´ottima difesa dei padroni di casa che concede pochissimo agli attaccanti nerazzurri: Papa spesso attorniato da avversari e Pellegrini, uno dei migliori in campo, costretto ad arretrare molto per ricevere palloni giocabili. L´occasione ghiotta capita a Nieto che va via sulla linea di fondo ma non trova l´attimo giusto per battere a rete, poi il tentativo di Vento viene murato dalla retroguardia piombinese.
L´Atletico guadagna due calci di punizione dai 20 metri ma le conclusioni di Pellegrini e capitan Gherardini non creano pericoli al portiere grossetano. Escono prima Del Gratta per Luci A e poi Luci F e Rocchiccioli I per l´ingresso di Giudici e Catalano.
Vista l´alta posta in palio, nel finale di partita aumenta il nervosismo, i padroni di casa rimediano altri cartellini gialli (alla fine il bilancio sarà di 1 espulso e 5 ammoniti) e, con l´uscita di Nieto, non riescono più a ripartire con pericolosità. Il Piombino preme e sfiora la rete con un tiro dal limite dell´area che Di Roberto respinge con affanno e poi la difesa biancoceleste allontana. Poi è Pellegrini, ben servito da una torre di Papa, a cercare l´eurogol dal vertice destro dell´area di rigore ma il suo tentativo sfiora solamente l´incrocio dei pali.
Nel recupero ancora Pellegrini entra in area ma scivola sul piede d´appoggio al momento di calciare e il pallone termina a lato. Finisce a reti inviolate tra gli applausi dei tanti appassionati accorsi a sostenere i nerazzurri, anche oggi encomiabili. Forse con un pochino di coraggio in più sarebbero arrivati i 3 punti ma va benissimo anche così.
La capolista Seravezza batte 2-1 la Larcianese e allunga in vetta alla classifica. Domenica prossima un´altra trasferta impegnativa per l´Atletico, ospite del SanGimignano.
ATL. PIOMBINO: Rizzato, Del Gratta, Quarta, Gherardini, Fatticcioni, Rocchiccioli T., Poggi, Luci F., Papa, Pellegrini, Rocchiccioli I.
A disp.: Favilli, Catalano Ki., Luci A:, Giudici, Serri, Catalano Ke., Barozzi.


Fonte: A. Piombino