PIOMBINO, ORA SERVONO I GOL DI KHOURIBECH

11-03-2015 14:33 -

PIOMBINO. L´importante era non perdere. L´aveva detto chiaramente alla vigilia dell´incontro l´allenatore Tiziano Di Tonno, ed era evidente a tutti. A dire il vero il risultato ideale sarebbe stata una vittoria, in grado di portare punti e fiducia per la volata finale.
E invece non è accaduto niente di tutto ciò. Il Piombino è stato infatti sconfitto al Magona dalla Pro Livorno con un gol allo scadere del match che ha fatto urlare di gioia i labronici facendo precipitare nello sconforto i nerazzurri. Che falliscono così una sfida importantissima contro una diretta concorrente alla salvezza. La Pro Livorno infatti occupa l´ultima posizione che garantisce la salvezza senza passare dai playout, ha 30 punti contro i 26 del Piombino e quindi i nerazzurri per evitare gli spareggi dovranno recuperare sugli amaranto cinque punti nelle ultime sei partite. I piombinesi inoltre vengono scavalcati in classifica dal Castelnuovo (vittorioso sulla Cuoiopelli), e distanziati ulteriormente proprio dalla Pro Livorno e dall´Urbino Taccola (quest´ultimo al successo sul campo del Lammari). Fortuna vuole che le altre abbiano perso (Rosignano e Castelfiorentino rispettivamente contro Marina La Portuale e Seravezza) o pareggiato, come il Forcoli (col Ghivizzano).
Certo, non è il caso di farsi prendere dalla disperazione, come hanno detto in coro nel post partita sia il presidente Spagnesi che mister Di Tonno. "Non è il momento di dare colpe, ma soltanto di stare uniti e fare quadrato - le parole del tecnico nerazzurro - Restano sei partite da giocare e andranno affrontate come finali, dando il massimo impegno, e poi alla fine si vedrà".
"È una sconfitta che non ci meritiamo - il commento di Spagnesi dopo la gara con la Pro Livorno - e che complica non poco la situazione. Voglio però dirlo con forza: non è finita".

Non è finita, ma sicuramente la strada adesso si fa in salita, dovendo affrontare domenica prossima una trasferta ad alto tasso di difficoltà, sul campo di un Cenaia quarto in classifica e reduce dalla sconfitta col Viareggio, e intenzionato perciò a riscattarsi nell´immediato di fronte al proprio pubblico.
Nell´occasione rientrerà a disposizione di mister Di Tonno lo squalificato Tommaso Rocchiccioli e, nelle speranze dei tifosi nerazzurri, c´è anche il nome di Khouribech. Sul centravanti marocchino, fermo per un guaio muscolare, vengono riposte le aspettative per un attacco più prolifico, problema che il Piombino ormai si porta dietro dall´inizio della stagione.

Fonte: Il Tirreno