IL DOPO GARA. LE PAROLE DEL PRESIDENTE

02-03-2020 17:19 -

Euforico il presidente Spagnesi all'indomani della rotonda vittoria esterna contro il S.Andrea.
"Quella di Magliano è stata davvero una gran bella prestazione perché la squadra ha saputo tenere in mano e vincere di slancio una partita importante per questo finale di stagione. Risultato che ci mantiene a stretto contatto con il Certaldo e che ci allontana dalle nostre dirette concorrenti.
Stiamo concrezzando l’ottimo lavoro iniziato nel finale dello scorso campionato e questa striscia di risultati positivi, oltre a dare entusiasmo, è un'autentica iniezione di fiducia per il mister, i ragazzi, la dirigenza e tutto lo staff.
Questa rincorsa mi fa tornare indietro di qualche anno quando, proprio in promozione, fummo protagonisti di una avvincente sfida contro la Cuioiopelli, sfida culminata con lo spareggio di Volterra con 700 tifosi al seguito. Anche questa settimana ci sarà da lavorare sodo per la gara casalinga di domenica e spero di vedere un Magona gremito perché i ragazzi hanno bisogno di sentire il calore della gente. Se lo meritano per il loro l'impegno e per la gioia che ad ogni vittoria gettano al di là di quella rete verde che li separa dalla tribuna.
Sono molto soddisfatto anche della presenza di giovani davvero validi che consentono di dare una buona elasticità tattica alla formazione. Questi ragazzi vengono tutti dalla squadra juniores che sta disputando un gran campionato, ragazzi che nel corso degli anni sono sempre stati seguiti con attenzione da parte dello staff tecnico ed hanno saputo mettersi in evidenza. La scelta di affidare il gruppo a Gianluca Berretti sta dando degli ottimi risultati e buone prospettive. Una persona seria, composta e professionalmente molto valida che ha spesso espresso parole di incoraggiamento anche quando i risultati non sono stati favorevoli. Di grande aiuto l'impegno che ci mettono Lirio Zanaboni e Manuel Generoso che ogni anno riescono a calarsi sempre meglio in questa categoria. Ancora una sconfitta invece per gli allievi che purtroppo non riescono a trovare equilibrio ed a mettere in mostra quelle indubbie capacità che invece in tante occasioni si sono viste; è proprio nelle situazioni difficili che dobbiamo ricompattarci, riuscire a mettere in campo tutte le energie e quel carattere necessari per continuare a lottare e mantenere questa importante categoria ed il mister deve essere il primo attore. È assolutamente vietato non crederci."


Fonte: Atl.Piombino